Archivi tag: esoscheletro

L’ultimo aggiornamento

Il progetto sistemi futuri in data 03/05/2015 chiude i battenti.

È stata una bella avventura, troppo breve, ma questa è la scelta giusta per ora.

Riprenderò lo sviluppo, ho intenzione di aprirlo alla collaborazione di tutti (Open Hardware), fare le cose davvero in grande, ma attualmente non posso.

I progetti per il futuro prossimo sono di costruire la base (economica e di contesto) per dar vita a questo progetto in maniera seria e concreta. Non più un hobby del tempo libero, ma un progetto imprenditoriale grande e strutturato.

Oggi vi annuncio che non aggiornerò più https://sistemifuturi.wordpress.com , ma che quando i tempi saranno maturi avremo un progetto di nome Exodus, strutturato con una piattaforma di collaborazione tra persone sparse nel mondo, che mirerà alla costruzione di un esoscheletro in stile Iron Man per scopo umanitario.

Grazie a tutti per avermi seguito e supportato in questi due anni e mezzo, e grazie in particolare al signor Luca Lovera una carissima persona che, credendo fortemente nel progetto, ha effettuato una piccola donazione economica a favore della causa.

Il mio augurio è che tutti i vostri sogni possano realizzarsi.
Sinceramente,
Andrea Laiena (DottorProto)

Goodbye-Gigaom-Tech-Blog-Cant-Pay-Its-Bills

Braccio Iron Man, progettazione dei controlli

Il modello per i movimenti prevede l’uso di servomotori elettrici posti nelle giunzioni articolari che trasferiscono la coppia ad una struttura sottoscocca vincolata al braccio dell’utilizzatore. I servo sono controllati da una scheda Arduino. Ho elaborato 2 modelli e 2 programmi per la gestione del meccanismo, che differiscono per il tipo di sensore di input utilizzato, e nulla vieta che ce ne saranno altri (finchè non raggiungeremo un modello che ci da un adeguato livello di feedback non smetteremo di progettare). Questi modelli sono stati elaborati con i temi economicità e semplicità considerati prioritari su tutto il resto. Ricordo per completezza che la soluzione ottimale sarebbe utilizzare dei biosensori EMG, come già intuito anche da altri utenti che seguono il progetto. Purtroppo questi sensori costano molto, ma vorrei provare ad autocostruirne uno rudimentale con materiali facilmente reperibili. Presto mi occuperò di questo progetto, ma ora passiamo ai modelli attualmente in sviluppo.

MODELLO 1: L’input di movimento e di posizione assoluta viene fornito da un potenziometro coassiale al pignone del servo (asse passante per il gomito, perpendicolare alla lunghezza del braccio) e elaborato secondo tale programma: Continua a leggere

Esoscheletro, uno sguardo più da vicino

Risposta al commento di Luca, relativo al primo post sull’esoscheletro.

Ciao Luca, benvenuto. Come hai intuito, il sensore da scegliere e come utilizzarlo per comandare i servomotori è la questione più spinosa del progetto dell’esoscheletro.

Come hai suggerito si potrebbero usare degli accelerometri, ma bisogna considerare che questi strumenti  sono costosi e inoltre non forniscono una misura affidabile per la nostra applicazione. Per esempio un accelerometro posto sulla mano non saprebbe distinguere se un’accelerazione verticale è dovuta alla rotazione della spalla o del gomito o addirittura ad un’azione di salto.

Continua a leggere

Tuta Protettiva, configurazione finale. PORON

Poron Poron dettaglio Campioni poron

Direttamente dagli stati uniti, arriva nei laboratori di Sistemi Futuri il PORON, il materiale antiurto da testare per verificarne l’applicabilità al nostro Progetto Iron Man.
Continua a leggere

Ironman data entry & hardware control system -idea-

221767-the-emotiv-epoc--meeting-the-future-head-on---emotiv-testbench-right-wink

L’interfaccia pilota/macchina e, quindi, il sistema di input dei comandi della nostra armatura è molto articolato.
Innanzitutto tutti i movimenti  delle varie parti del corpo saranno comandati direttamente. Movendo un braccio o una gamba in un certo modo, la tuta deve effettuare quel movimento, assistito e potenziato. Questo è ottenibile tramite Continua a leggere